blog shbarcelona català   blog shbarcelona français   blog shbarcelona castellano   blog shbarcelona russian   blog shbarcelona português   blog shbarcelona   blog shbarcelona   blog shbarcelona
Cultura e tempo libero

I borghi più incantevoli della Costa Brava

Laura
Scritto da Laura

Verso nord, a mezz’ora da Barcellona, si estende la meravigliosa Costa Brava, in cui si trovano alcune delle spiagge più belle della penisola iberica. Sia che ti rechi a Barcellona per vacanza o che ti fermi per un periodo più lungo, devi assolutamente ritagliarti del tempo per visitare la zona chiamata Empordà: la sua gente, i suoi paesaggi e la sua storia la rendono unica. Noi di ShBarcelona con questo articolo ti diamo qualche consiglio e informazione in più sui borghi più incantevoli della Costa Brava.

Platja d’Aro e Palamós, vita e divertimento

Platja d'Aro

Foto via Pixabay

Spostandoti da Barcellona verso la Francia, la prima città che incontrerai è Platja d’Aro, che ospita vacanzieri provenienti sia da Barcellona che da Girona nelle sue estese spiagge di sabbia, simili a quelle di Barcellona. Questo paesino in estate è particolarmente pieno di vita e divertimento, con i suoi numerosi locali e discoteche. Continuando a risalire la costa troverai Palamós, con le sue lunghe spiagge e calas e caratterizzata dal fascino che ha un villaggio di pescatori (nonostante alcuni suoi grandi edifici tendano a sciuparne la bellezza). D’estate è possibile fare il bagno a Cala Castell, per poi spostarsi a Cala Corb, Cala Estreta e S’alguer. Bisogna percorrere un sentiero di circa mezz’ora per poterle raggiungere, ma ne vale assolutamente la pena.

Articolo correlato: Cosa fare nei dintorni di Barcellona: visita alla costa del Maresme

Llanfranc e Calella de Palafrugell, borghi incantati

faro Sant Sebastià

Foto via Pixabay

Presegui verso nord fino a scoprire i paesi di Llafranc e Calella de Palafrugell, due villaggi di pescatori che meritano sicuramente una passeggiata notturna e che sono famosi per i concerti di Habaneres  che vi hanno luogo. Inoltre a Llafranc ti consigliamo vivamente di raggiungere il faro di Sant Sebastià per godere di un panorama mozzafiato, o di visitare i giardini botanici di Cap Roig. Questi luoghi rimangono ancora liberi dal turismo di massa, resistono alla speculazione immobiliare e sono ricchi di piccole calas sul Mediterraneo. A Llafranc, Joan Manuel Serrat scrisse la celebre canzone “Mediterranean”. Da qui, percorrendo una strada tortuosa arriverai a Tamariu, un borgo che conserva l’aspetto e il fascino del villaggio di pescatori.

Begur, Pals e Petratallada, luoghi storici

Castello di Begur

Foto via Pixabay

Proseguendo verso nord troverai Begur, uno dei borghi più belli della Costa Brava, con le migliori spiagge della Baix Empordà Comarca. Vale la pena visitare il castello di Begur, camminare all’interno delle cinque torri difensive costruite intorno al XVI secolo contro i pirati, e nuotare nelle acque cristalline di Cala Fonda e Aiguablava. A due passi da Begur, nell’entroterra, si trova il villaggio di Pals, le cui aree storiche e balneari sono una meta ambita dai turisti, che vi trascorrono la maggior parte dell’estate. Ti innamorerai della zona medievale della cittadina, decorata con nastri e fiori. Nella zona balneare puoi trovare la spiaggia nudisti, al di là di uno scoglio che la separa dalla spiaggia di Pals. Da visitare nei dintorni, anche il villaggio medievale di Peratallada, dove potersi godere un ottimo gelato sulle terrazze del paese.

L’Estartit e L’Escala, destinazioni turistiche

rovine greco-romane Empurias

Foto via Pixabay

L’Estartit e L’Escala sono due destinazioni prettamente turistiche della zona costiera, che sono allo stesso tempo affascinanti e bellissime città. Lì potrai dedicarti a numerose attività, come fare immersioni nelle acque delle isole Medes o fare turismo culinario nei numerosissimi ristoranti, famosi per servire la miglior paella e il miglior pesce di tutta la costa Catalana. Non lontane, le rovine greco-romane dell’Empurias, conosciute per essere tra le rovine meglio conservate della Catalogna.

Articolo correlato: Alla scoperta dei paesi medievali della Catalogna

Roses e Cadaqués, alla frontiera con la Francia

Roses

Foto via Pixabay

Infine, giungendo quasi in Francia, troviamo la città di Roses, con l’incantevole golfo omonimo. Non è il luogo più bello della Costa Brava, ma è dotata di tantissime infrastrutture per turisti e di una lunghissima spiaggia di sabbia, oltre a numerosissime calas, tra cui Canyelles, L’ Almadrava , Cap Norfeu, Punta Falconera, Jóncols e Montjoi. Leggermente più a nord e percorrendo una strada particolarmente tortuosa, si trova Cadaqués, dove soffia il vento chiamato tramuntana, che si dice renda un po’ stravaganti le persone. Senza dubbio l’isolamento nella parte più settentrionale della penisola lo rende un luogo particolarmente adatto ad artisti e persone solitarie. Personalità di questo tipo, come Salvador Dalí, sono qui le benvenute. E’ anche possibile visitare la casa dove visse l’artista.

Hai già visitato alcune di queste città? Raccontaci la tua esperienza!

I borghi più incantevoli della Costa Brava
4.5 (90%) 2 vote[s]

Circa l'autore

Laura

Laura

Ciao, mi chiamo Laura e sono una giovane traduttrice italiana professionista con esperienze di lavoro e qualifiche nelle seguenti lingue: inglese, francese, spagnolo e cinese basico.

1 commento

  • sono alla ricerca di borghi di almeno 10/20 abitazioni da acquistare, ristrutturare con tipologia medio lusso per utilizzo. Zona di interesse con accesso, anche in paesi limitrofi al mare o poco distanti.

Lascia un commento