blog shbarcelona català   blog shbarcelona français   blog shbarcelona castellano   blog shbarcelona russian   blog shbarcelona português   blog shbarcelona   blog shbarcelona   blog shbarcelona
Eventi

Mondiali di calcio 2018

shbarcelona-mondiali-2018
Fabia
Scritto da Fabia

Se sei uno di quelli a cui non piace il calcio, purtroppo quest’estate dovrai sorbirti ore e ore di partite. Al contrario, se sei un fan del calcio e ogni quattro anni la vita ha di nuovo senso per te, è il tuo momento, arrivano i Mondiali di Calcio 2018. Vincere questa competizione per le squadre nazionali é un grande orgoglio, e per arrivare sul podio sono necessarie qualità tecniche, regolarità, una buona strategia e come per ogni cosa nella vita, un po’ di fortuna. Purtroppo quest’anno l’Italia non parteciperà ai mondiali di calcio, ma ci sono moltissime altre squadre ben preparate per cui potrai scegliere di fare il tifo. Con questo articolo noi di ShBarcelona vogliamo darti qualche informazione in più sull’evento calcistico più atteso, i Mondiali di Calcio del 2018.

Articolo correlato: Dove vedere le partite della Premier League a Barcellona

In cosa consiste il campionato

shbarcelona-mondiali

Foto via Pixabay

Il Campionato Mondiale di Calcio ebbe inizio nel 1930 come torneo quadriennale. In due date specifiche il torneo fu sospeso a causa dei gravi conflitti bellici in atto in quel momento, erano il 1942 e il 1946, anni in cui la Seconda Guerra Mondiale obbligò a cancellare i due eventi sportivi. Per poter partecipare ai Mondiali di Calcio le squadre nazionali devono passare per una fase di qualificazione a cui partecipano più di 200 squadre. Una volta qualificate, 32 squadre nazionali si sfidano in un torneo internazionale che dura circa un mese. Per le prossime edizioni la FIFA (Federazione Internazionale di Calcio) ha deciso di ampliare il numero di squadre partecipanti a 48. Il paese ospitante viene scelto tra i candidati dal comitato esecutivo della FIFA tramite votazione con maggioranza assoluta.

Il campionato inizia organizzando le squadre nazionali in gruppi di quattro tramite sorteggio: ogni squadra vincitrice guadagna punti e una volta giocate tutte le partite all’interno dei gruppi, la squadra con il maggior numero di punti è la prima classificata del gruppo. Hanno accesso alla fase successiva le prime due squadre di ogni gruppo. Successivamente le squadre restanti si sfidano agli ottavi di finale, poi ai quarti, in semifinale e in finale. In questo caso si gioca una sola partita e in caso di pareggio si devono giocare i tempi supplementari e in caso di un nuovo pareggio si passa ai calci di rigore.

Articolo correlato: Come affittare l’abbonamento dell’F.C Barcellona

Curiosità sui mondiali

shbarcelona-mondiali-stadio

Foto via Pixabay

Il primo paese scelto tramite votazione per organizzare il Mondiale di Calcio fu l’Uruguay nel 1930, ma varie nazionali europee non vollero partecipare affermando che spostare la squadra in America del Sud sarebbe stato molto costoso; nonostante l’Uruguay si fosse offerto per coprire le spese, non parteciparono boicottando il campionato. La squadra nazionale del Brasile è quella con più vittorie, seguita da Germania e Italia. I mondiali di calcio sono uno degli eventi mediatici più seguiti nel mondo, alla stregua delle Olimpiadi.

Seguirai i mondiali di calcio? Per quale squadra tiferai?

Vota questo post

Circa l'autore

Fabia

Fabia

Fabia è una traduttrice e content writer italiana che vive a Barcellona. Le sue vere passioni sono il viaggio, le lingue straniere e la lettura.

Lascia un commento