blog shbarcelona català   blog shbarcelona français   blog shbarcelona castellano   blog shbarcelona russian   blog shbarcelona português   blog shbarcelona   blog shbarcelona   blog shbarcelona
Cultura e tempo libero

La religione in Catalogna

shbarcelona-religione-catalogna
Annalisa
Scritto da Annalisa

Nel corso della sua storia, la Catalogna come nazione, principato, regione o territorio é sempre stata affiliata alla Chiesa Cattolica. Più recentemente, con l’arrivo di popolazioni con religioni diverse ha iniziato a vedere un significativo incremento di musulmani, protestanti, ebrei e cristiani evangelici. Nonostante la religione in Catalogna sia in declino rispetto ad epoche precedenti, è ancora una forza prevalente radicata nella società. Con questo articolo ShBarcelona vuole darvi qualche informazione in più sulle varie religioni praticate in Catalogna.

Articolo correlato: Le meravigliose chiese di Barcellona

Cattolicesimo

chiesa cattolica

Foto via Pixabay

L’area nota come Penisola Iberica in cui si trovano Spagna e Portogallo, si è convertita al cristianesimo durante il periodo dell’impero romano. All’inizio del V secolo il regno dei Visigoti conquistò la Penisola Iberica sebbene la popolazione rimase fermamente cattolica e i re visigoti si convertirono al Cattolicesimo nel 587 a.C. Anche se l’invasione musulmana e l’occupazione della Penisola Iberica iniziò nel 711 a.C., dall’801 a.C. la zona successivamente conosciuta come Catalogna, fu liberata dal Regno dei Franchi e il Cattolicesimo rimase saldamente radicato nell’area. Quest’area infatti fungeva da zona cuscinetto tra le aree cristiane ad est e a nord e le aree occupate dai musulmani. Nei periodo dell’Inquisizione, della Controriforma e delle guerre civili spagnole, la religione perse parte della sua importanza ma rimase ancora quella scelta dalla maggior parte dei catalani. Oggi, pur essendo ancora la religione praticata da oltre l’80% dei catalani, il Cattolicesimo sta perdendo seguaci con la secolarizzazione e la modernizzazione. Vengono osservate le festività del calendario romano ma una grande maggioranza della popolazione non frequenta assiduamente la chiesa.

Protestantesimo

Già nel XVI secolo, a causa dall’Inquisizione spagnola e di conversioni forzate, esecuzioni, imprigionamenti e deportazioni di varie religioni diverse dal Cattolicesimo, in Catalogna si è sviluppata la religione protestante. La Gloriosa Rivoluzione del 1868 consentì la libertà di religione e quindi un aumento delle varie religioni all’interno della penisola. Tuttavia, durante la dittatura francese tutte le religioni vennero nuovamente proibite e perseguitate ad eccezione del Cattolicesimo. Dal 1980 si gode della libertà di religione in tutta la Spagna e in Catalogna si contano circa 250 mila protestanti.

Articolo correlato: Barcellona, cultura e cibo indiano al tempio sikh

Islamismo

plaza de toros

Foto via Pixabay

L’ultima delle tre religioni principali della Catalogna è l’islamismo, professato da circa il 6% della popolazione totale. Dal 1980 la Catalogna ha attirato una consistente immigrazione dai paesi di religione islamica, per lo più nei pressi di Barcellona. La maggior parte dell’immigrazione islamica proviene da paesi come Marocco, Siria, Libano, Iraq e Iran. L’area della Catalogna, generalmente aperta nei confronti di qualsiasi religione, è ancora principalmente identificata come cattolica. Scopri dove sono le maggiori concentrazioni di ogni gruppo religioso in modo da essere vicino o lontano quando cerchi appartamenti in affitto settimanali a Barcellona. Ci sono molte religioni osservate e presenti in Catalogna, sicuramente più delle tre sopra elencate.

Quali altri religioni conosci in Catalogna? Raccontaci la tua esperienza!

La religione in Catalogna
2.3 (46.67%) 3 vote[s]

Circa l'autore

Annalisa

Annalisa

Annalisa è una scrittrice italiana che vive a Barcellona.

1 commento

Lascia un commento