blog shbarcelona català   blog shbarcelona français   blog shbarcelona castellano   blog shbarcelona russian   blog shbarcelona português   blog shbarcelona   blog shbarcelona   blog shbarcelona
Vivere a Barcellona

Casa Batlló

Scritto da Domenico

Omaggio alla natura e legata al mito e alla legenda, Casa Batlló è una meraviglia architettonica. La casa è oggi imprescindibilmente legata al nome dell’architetto che la disegnò, Antoni Gaudí, ed è visitata da milioni di persone ogni anno. Tra i must nella lista delle cose da vedere a Barcellona, fu anche una struttura che ai tempi della sua costruzione riunì insieme alcuni dei migliori commercianti, riuniti per trasformare un’idea in qualcosa di reale. ShBarcelona vi offre uno sguardo più approfondito su questa famosa struttura.

Articolo relazionato: Visita il Poble Espanyol di Barcellona

Il concetto

Image via Pixabay

Photo via Pixabay

Casa Batlló non fu una nuova costruzione, ma un progetto di restauro. Commissionata da Josep Batlló, tra le persone mondane del tempo, per concentrare l’attenzione su di se e sulla sua famiglia in una che allora era, ed è tutt’oggi, una delle zone importanti della città. I lavori alla casa iniziarono nel 1904, con varie modifiche nel corso del tempo.

Nota anche come casa delle ossa, in quanto la sua architettura ricorda uno scheletro, l’edificio è parzialmente ricoperto con mosaici, adornato con simbolismi: elementi che una volta conosciuti, incontrerete in molti monumenti di Barcellona. Il focus è sulla storia di San Giorgio e l’uccisione del drago. L’edificio è un’allegoria di questa legenda e di San Giorgio stesso, tra i santi patroni della Catalunya. I simboli rappresentati nell’edificio sono facilmente riconoscibili una volta che si sa cosa cercare: la spada in cima alla struttura rappresenta la lancia di San Giorgio, mentre le curve e i mosaici richiamano il drago che egli uccise. Il balcone decorato è un riferimento alla principessa salvata dalla prigionia.

Articolo relazionato: I motivi per visitare il castello di Montjuic

All’interno

Photo by: angelo23 via Visual Hunt / CC BY-NC-SA

Photo by angelo23 via VisualHunt

Con un interno di oltre 5000 metri quadrati, lo spazio della casa è veramente affascinante e stupefacente come la parte esteriore. Luci e colori sono utilizzati per creare magici spazi interiori e riflettere le forme e i colori dell’esterno, creando una transizione armoniosa entrando in casa. Mura e soffitti curvi sono sono sostenuti da pilastri decorati, che si accordano con il tema marittimo dello spazio interno, con caratteristiche che ricordano il guscio e la spina dorsale di una tartaruga, visibili nel corso della visita.

La visita

La casa ha orari di apertura lunghi, elemento necessario dato il grande volume di visitatori. E’ aperta 365 giorni all’anno, dalle ore 9 alle ore 21. Preparatevi ad attendere in fila per comprare i biglietti, oppure, con un extra di €5, potrete acquistarli online e saltare la fila. I prezzi variano a seconda degli sconti disponibili per studenti, anziani e giovani di età compresa tra i 7 e i 18 anni. I bambini sotto i 7 anni entrano gratis.

Indirizzo: Passeig de Gràcia, 43

Pianifichi un viaggio a Barcellona? ShBarcelona è disponibile per aiutarti a trovare i migliori appartamenti in città.

*Main photo by Antonio Marín Segovia via VisualHunt

Vota questo post

Circa l'autore

Domenico

Mi chiamo Domenico Defrancesco, sono italiano e ho 25 anni. Vivo a Barcellona da maggio del 2015. Ho studiato lingue e letterature a Roma e adesso marketing e comunicazione. Sono appassionato di fotografia, arte, viaggi e amo scoprire sempre nuovi posti in città.

Lascia un commento